Argomenti

Protezione della finestra: sicurezza discreta ed affidabile

Il rischio di incidenti in casa è maggiore che in mezzo al traffico. Questo secondo gli ultimi dati forniti dagli istituti di statistica. Anche le finestre possono essere una causa di pericolo. Questo problema si può risolvere tramite l’installazione di sistemi di protezione affidabili.

Aree di pericolo sulla finestra

1. area di pericolo tra bordo di chiusura secondario e bordo di chiusura opposto / parete, 2. rischio di collisione, 3. rischio di collisione, 4. rischio di schiacciamento, 5. rischio di schiacciamento, 6. area di pericolo tra il bordo di chiusura principale e il bordo di chiusura opposto

Aree di pericolo con porte automatiche © GEZE GmbH

Le finestre sono tra le aperture preferite dai ladri. Il concetto di "sicurezza delle finestre" va inteso quindi come protezione meccanica antifurto. È stato sviluppato per rendere difficoltose o impossibili le irruzioni dall'esterno. Ma la gente spesso dimentica che le finestre costituiscono una fonte di pericolo. Possono, ad esempio, aprirsi bruscamente in caso di vento oppure cadere durante la pulizia, provocando lesioni. E cosa succede se qualcuno è affacciato a una finestra e questa inizia a chiudersi automaticamente? O se un bambino mette le sue dita sul bordo di chiusura? I sistemi di protezione finestra sono concepiti per proteggere le persone da queste situazioni di pericolo.

Potenziale pericolo delle finestre automatiche

  • L'azionamento automatico (apertura o chiusura) di una finestra può bloccare o schiacciare gli arti oppure provocare un impatto
  • Anomalia di un componente, come per es. caduta/crollo dell'anta di una finestra

Misure di protezione per finestre

Le finestre motorizzate necessitano di speciali misure di protezione.

Le finestre motorizzate necessitano di speciali misure di protezione.

Per le finestre dotate di sistema di trasmissione è spesso prescritto l'uso di elementi di sicurezza. Questi devono riconoscere una persona o un oggetto quando si trova nel tratto di apertura o chiusura e di conseguenza arrestare il movimento della finestra. È necessario impedire ad una finestra di aprirsi o cadere accidentalmente anche in caso di malfunzionamento. Per ottenere ciò si utilizzano apposite protezioni meccaniche; sulle finestre vasistas con apertura verso l'interno si può utilizzare a tale scopo una sicura anticaduta o una forbice di sicurezza.

Legge sulla sicurezza dei prodotti, linee guida e norme

I sistemi di sicurezza per finestre sono progettati per finestre sia manuali che elettriche.

I sistemi di sicurezza per finestre sono progettati per finestre sia manuali che elettriche.

Le finestre motorizzate o automatizzate sono dispositivi definiti dalla direttiva europea sui macchinari MRL 2006/42/CE. Nell'Unione Europea, ciò copre un livello di protezione standardizzato per le macchine con l'obiettivo di prevenire incidenti. L'obiettivo è di "garantire la sicurezza e la salute delle persone, in particolare del personale e degli utenti, ma se necessario anche di animali domestici e oggetti, soprattutto durante l'uso dei macchinari". La direttiva sui macchinari è attuata in Germania tramite la legge tedesca sulla sicurezza dei prodotti (ProdSG) e l'ordinamento sui macchinari (9. ProdSV) che si basa su di essa.

Norme per finestre

Gli aspetti di sicurezza aggiuntivi a protezione degli utenti inerenti a finestre e porte per prevenire qualsiasi pericolo derivante da un impiego inappropriato o da errori di sistema sono regolamentati dalla norma per finestre EN 14351-1. Le sicure anticaduta, la cesoia di sicurezza, i fermi e i limitatori di apertura sono componenti meccanici atti a prevenire incidenti e pericoli.

Le finestre motorizzate sono anch'esse contemplate dalla norma EN 14351-1. La norma EN 60335-2-103 si applica alla sicurezza degli attuatori elettrici durante l'uso.

Valutazione dei rischi e determinazione delle classi di protezione

Durante la pianificazione di un edificio si deve effettuare una valutazione dei rischi al fine di determinare il potenziale di rischio di una finestra motorizzata e implementare un'adeguata protezione nelle risposte. L'installatore della finestra effettua la valutazione in conformità alla direttiva dei macchinari sulla base dei seguenti fattori:

  • Situazione di montaggio
    Le finestre il cui bordo inferiore dell'anta si trova ad almeno 2,5 m sopra il pavimento oppure sono dotate di un intradosso non richiedono ulteriori misure di protezione. Le finestre senza barriere architettoniche, il cui bordo inferiore dell'anta ha una distanza dal pavimento di meno di 2,5 m, sono più pericolose e quindi occorre effettuare una valutazione dei rischi.
  • Destinazione d'uso degli ambienti
    Uffici, aree abitative, asili, scuole od ospedali vengono valutati diversamente. Dopotutto, i bambini che necessitano di protezione sono molto meno consapevoli dei rischi rispetto a un gruppo di utenti che hanno piena dimestichezza con l'attrezzatura.
  • Controlli/comando
    Una finestra automatizzata a controllo centralizzato, ad esempio tramite controlli pioggia-vento o un Building Management System, è considerata più pericolosa di una finestra ad azionamento manuale tramite pulsante a chiave e contatto visivo con la finestra.

Dalla valutazione dell'installatore risultano la classe di protezione richiesta e le misure adeguate da implementare:

Protezione finestra GEZE

GEZE utilizza l'espressione "protezione finestra" riferendosi a soluzioni speciali a supporto della sicurezza degli utenti e per proteggere le persone dai pericoli derivanti dalle finestre automatiche.

Per le finestre a controllo automatico, per esempio, possono aiutare le soluzioni di sensori GEZE. Questi componenti proteggono in modo affidabile dal pericolo di schiacciamento e taglio derivante dai bordi. Quando si usano gli attuatori per l'azionamento delle finestre a ribalta (apertura / chiusura) vi è un potenziale pericolo che l'anta della finestra cada. GEZE di conseguenza prescrive l'uso obbligatorio di "pinze di sicurezza" separate, cioè non collegate all'attuatore. Le pinze di sicurezza GEZE garantiscono un fissaggio permanente tra telaio e anta, indipendente dall'attuatore. La finestra a ribalta motorizzata è protetta dalla caduta soltanto se si utilizzano le pinze di sicurezza GEZE (tipo 35 o 60). Se la pinza manca, evitare di utilizzare la finestra.

Le ante cadenti possono mettere seriamente a rischio l'incolumità delle persone che si trovano nelle vicinanze. Pertanto, se le finestre a ribalta equipaggiate di attuatori GEZE è obbligatorio usare anche le pinze di sicurezza GEZE. Queste pinze proteggono la finestra in caso di danni ai componenti, come la rottura della catena di un attuatore o anche della cerniera.

Vai a GEZE sistemi di protezione finestra

Sicurezza della finestra tramite forbice di sicurezza GEZE

La forbice di sicurezza impedisce la caduta incontrollata di ante grandi e pesanti dalla posizione inclinata della finestra nel caso di un malfunzionamento inatteso. La cesoia di sicurezza interviene soltanto per assorbire il carico se non si attiva l'attuatore.

Protezione finestra GEZE per finestre automatiche

La gamma GEZE comprende una protezione anti-incastro senza contatto per diversi tipi di finestre, sia con apertura verso l'esterno che verso l'interno. A seconda del tipo di finestra e della posizione di montaggio, una particolare finestra può essere protetta con un sensore appropriato, tramite una barriera a raggi infrarossi o tramite un laser scanner . I vari sensori permettono di proteggere singoli bordi di chiusura o intere sezioni di facciata.

Le varianti di sicurezza con GEZE GC 339 barriera fotoelettrica a infrarossi e GEZE LZR_I100 laser scanner sono illustrate in basso a scopo esemplificativo.