Argomenti

Protezione della via di fuga: sicurezza che salva la vita e protegge le proprietà

Sempre aperte, ma chiuse in sicurezza: i requisiti per le vie di fuga e uscite di sicurezza sono molteplici, anche se a prima vista possono sembrare contraddittori. Esse servono a salvare la vita nei casi di pericolo e allo stesso tempo, nel quotidiano, impediscono l'accesso a qualsiasi persona non autorizzata. I sistemi di via di fuga e soccorso sono la soluzione perfetta per gestire al meglio questa apparente contraddizione.

Vie di fuga per la sicurezza delle persone

Chi vola frequentemente lo sa a memoria. Prima di ogni volo, l'equipaggio mostra le due strisce luminose sul pavimento della cabina che indicano il percorso per le vie di fuga e uscite di sicurezza. Al contrario, la progettazione delle vie di fuga e di sicurezza negli edifici richiede un approccio attivo.

In un edificio ci sentiamo al sicuro. Un evento improvviso e imprevisto, come ad esempio un forte boato in un centro commerciale, coglie tutti di sorpresa, provocando un panico di massa incontrollabile. Sono proprio questi eventi improvvisi a creare una situazione di rischio per la nostra sicurezza. Un luogo sicuro diventa immediatamente una zona di pericolo che deve essere evacuata quanto più rapidamente possibile.

La fuga come reazione al pericolo

Le persone reagiscono al pericolo in modi differenti. Pochi rimangono calmi e composti; la maggior parte entra nel panico e agisce in maniera irrazionale. Ma, in generale, abbiamo tutti una cosa in comune: l'istinto di allontanarci da una situazione pericolosa. La reazione naturale è la fuga.

Di fronte ad un grave pericolo in un edificio, le persone intrappolate al suo interno si trovano di fronte a delle realtà strutturali: le pareti, le scale e le installazioni diventano all'improvviso degli ostacoli che rendono più difficile l'evacuazione dell’edificio. La gente in preda al panico può anche perdere il senso dell'orientamento, aumentando quindi il pericolo per la propria incolumità.

La via di fuga salva la vita

Le vie di fuga e uscite di sicurezza si aprono tramite pulsante.

Le vie di fuga e uscite di sicurezza si aprono tramite pulsante. © Jürgen Pollak / GEZE GmbH

Le uscite di sicurezza possono salvare la vita nelle situazioni di pericolo. In una situazione di emergenza, i percorsi indicati con chiarezza conducono le persone verso l'esterno dell'edificio o in un'area protetta quanto più rapidamente possibile attraverso le vie di fuga o tramite porte con sistemi antipanico. Allo stesso tempo, consentono ai vigili del fuoco o al personale medico di effettuare rapide operazioni di salvataggio dall'esterno.

Per garantire un'uscita sicura attraverso le vie di fuga si applicano norme di legge e normative di edilizia specifiche. In Germania, queste sono definite dal regolamento tecnico sul posto di lavoro. Queste normative garantiscono che la sicurezza delle vie di fuga sia sempre prioritaria. Inoltre, quando si progetta una porta antipanico e un’uscita di sicurezza occorre prendere in considerazione le norme nazionali sull’edilizia.

Sulla base del regolamento tecnico sul posto di lavoro, una via di fuga garantisce la sicurezza soltanto qualora vengano osservate le relative linee guida specifiche.

Linee guida su vie di fuga e uscite di sicurezza

  • Layout e dimensioni della via di fuga
  • Progetto strutturale e tecnico della via di fuga
  • Riconoscimento della via di fuga
  • Illuminazione di sicurezza della via di fuga
  • Realizzazione dei piani di via di fuga e uscita di sicurezza

Uscite di sicurezza: dove interagiscono varie esigenze funzionali

Le porte devono soddisfare varie esigenze in funzione della destinazione d'uso. Possono essere combinate utilizzando diversi componenti di sistema; è comunque importante progettarle sin dall’inizio per l'uso previsto.

Per le vie di fuga e le uscite di sicurezza, la sfida più importante consiste nell'agevolare le persone nella fuga dall'edificio, rapidamente ed in sicurezza. Se non vi è alcuna situazione di pericolo, le porte devono rimanere chiuse e protette dall'accesso non autorizzato. È importante che il gestore degli edifici protegga gli ingressi da eventuali manomissioni, sabotaggi, effrazioni o furti.

Funzionalità dell'uscita di emergenza in situazioni di pericolo

L'uscita di emergenza è una componente importante delle vie di fuga. La disposizione ed il numero delle uscite di sicurezza dipendono dall'edificio e dalle relative norme sull’edilizia. Nonostante ciò, è evidente che le vie di fuga e le uscite di sicurezza devono consentire alle persone di abbandonare le zone di pericolo in qualsiasi momento. La possibilità di aprire le porte rapidamente e facilmente senza aiuti esterni è un fattore critico. Le vie di fuga e le uscite di sicurezza si aprono immediatamente nella direzione di fuga e devono condurre le persone in pericolo verso l'esterno o in aree protette.

In base ai nuovi standard europei, l'uscita di emergenza può essere equipaggiata con varie serrature per uscita di emergenza. La scelta della serratura più adeguata dipende da quante persone devono avere la possibilità di evacuare l’edificio in caso di emergenza. Se vi è il rischio di situazioni di panico di massa, nelle porte devono essere installate chiusure per porte antipanico in conformità alla norma DIN EN 1125. Si tratta di un maniglione antipanico orizzontale combinato con una serratura antipanico; si possono utilizzare serrature antipanico meccaniche, elettromeccaniche o motorizzate. Negli edifici pubblici, in particolare, i visitatori non hanno familiarità con le vie di fuga né con le funzioni dell'uscita di emergenza. Se spingono l'anta di una porta nella direzione di fuga, le chiusure per porte antipanico consentono alla porta di aprirsi in pochissimi secondi, senza dover ricevere alcuna istruzione.

Se il numero delle persone presenti nell'edificio è gestibile e queste hanno dimestichezza con i sistemi antipanico delle vie di fuga, in conformità alla norma DIN EN 179 i dispositivi per uscita d'emergenza sono di solito sufficienti. Per esempio, se non vi è alcuna possibilità che si creino situazioni di panico, il maniglione antipanico orizzontale può essere sostituito da una semplice maniglia.

Funzionalità dell'uscita di emergenza nell'esercizio normale

L'uscita di emergenza trova spesso impiego nelle sezioni di protezione antincendio. La funzione di fuga sicura è tanto importante quanto la chiusura automatica e le proprietà di resistenza al fuoco dell'impianto porta. Se le porte automatiche devono fornire funzioni complesse nelle vie di fuga e uscite di sicurezza, una soluzione di sistema della centralina porte offre un elemento di blocco elettronico, come ad esempio le serrature per uscita di emergenza o una serratura antipanico. Ciò assicura, da un lato, la protezione dall'accesso non autorizzato e, dall'altro, il libero passaggio per le persone in fuga in caso di pericolo.

Le porte sono tra gli elementi più importanti da considerare quando si pianifica la sicurezza di un edificio.

Thomas Borgmann, responsabile del segmento "Tecnologia di sicurezza", GEZE GmbH
I percorsi per l'uscita di emergenza devono essere facilmente individuabili all’interno degli edifici.

I percorsi per l'uscita di emergenza devono essere facilmente individuabili all’interno degli edifici. © Morten Bak / GEZE GmbH

La centralina porte, essendo il "cervello" di un sistema di controllo per via di fuga, garantisce e monitora le procedure di apertura e chiusura delle porte lungo le vie di fuga. La serratura antipanico autobloccante assicura la rapida apertura in caso di emergenza, mentre la centralina porte controlla l'accesso. Attivato da un impianto di allarme antincendio oppure dalla mancanza di corrente, effettua il bloccaggio automaticamente se si utilizza una serratura motorizzata. Nella direzione di fuga, la porta può essere ancora attraversata poiché la chiusura dell'uscita di emergenza si sblocca automaticamente se interviene un rilevatore d'incendio o in caso di mancanza di corrente. La porta si apre anche tramite il tasto di emergenza se questo viene premuto da più persone in stato di panico. La porta può essere comunque aperta dall'esterno in qualsiasi momento tramite una chiave. Se si usa una serratura antipanico autobloccante, ciò rappresenta una garanzia di protezione contro i tentativi di scasso nella direzione opposta alla direzione di fuga.

Con questo trio, nell'esercizio normale, le porte automatiche a battente si chiudono per effetto della funzione autobloccante della serratura antipanico e possono essere controllate e assicurate dalla centralina porte. In periodi prestabiliti, come l'esercizio diurno, la centralina porte può sbloccare la porta. Altrimenti permette il rilascio individuale controllato tramite una chiave o un sistema controllo accessi. In caso di pericolo, la porta può essere azionata in qualsiasi momento premendo il tasto di emergenza della centralina porte. La garanzia della sicurezza è un aspetto cruciale per le emergenze: le centraline porte GEZE vengono testate in conformità alla direttiva tedesca sui sistemi di bloccaggio elettrici su porte lungo le vie di fuga (EltVTR) e dall'associazione di supervisione tecnica (TÜV), e la conformità dell serrature antipanico vengono testate in base alle norme DIN EN 179, 1125, 12209, 1627 e 1634-1 applicabili per le serrature.

Vie di fuga sicure con la tecnologia intelligente GEZE

I requisiti sui componenti di sicurezza e protezione sono vari e spesso personalizzati sulla base della destinazione di utilizzo dell’edificio. Durante la fase di progettazione è necessario che vengano rispettati tutti i requisiti specifici. Le soluzioni di sicurezza GEZE sono in grado di garantire l’efficienza delle vie di fuga e delle uscite di sicurezza in ogni edificio. Se le uscite di emergenza non devono aver la possibilità di essere aperte da chiunque durante l'esercizio quotidiano, i sistemi di controllo accessi GEZE, che non sono collegati alle centraline delle porte, possono provvedere al necessario monitoraggio. Sia negli aeroporti che negli ospedali, oppure anche nei centri congressi, i prodotti multifunzionali forniti da GEZE sono come ingranaggi che girano all’unisono, creando un sistema di uscita d’emergenza che non solo offre una protezione ottimale in caso di emergenza e durante l'esercizio normale, ma si può anche progettare e installare in modo affidabile.

NB: la soluzione GEZE RWS è certificata in conformità alla direttiva tedesca EltVTR. Dal punto di vista tecnico raggiungeremo la conformità con la norma EN 13637. Al momento, un istituto indipendente sta testando il sistema per consegnarci il certificato ai sensi della EN 13637.

Soluzioni personalizzate

La sicurezza della persona rappresenta la massima priorità quando si progetta un edificio. Le vie di fuga e le uscite di sicurezza devono essere prese in considerazione sin dalle prime fasi del progetto. Oltre ai requisiti costruttivi è necessario anche conformarsi alle norme di legge. Ogni edificio dovrebbe avere sistemi di sicurezza per edifici progettati su misura con un'ottimale protezione della via di fuga: rilevatori di fumo e di calore, sistemi controllo accessi in combinazione con una centralina porte e un sistema chiudiporta, serrature per uscita di emergenza o serrature motorizzate sono solo alcune delle possibili varianti. Progettare il design generale e il layout delle porte in un edificio già nelle prime fasi è importante per prepararsi ai successivi adeguamenti e al retrofitting.

GEZE offre soluzioni per la protezione delle vie di fuga e uscite di sicurezza, realizzate su misura sulla base delle specifiche esigenze della funzione della via di fuga. GEZE vanta molti anni di esperienza nel fornire consulenza per tutti le tipologie di edificio mettendo a disposizione del cliente un team di project manager qualificati.

I più elevati standard di sicurezza uniti ad una semplice installazione

La sfida chiave nella protezione della via di fuga consiste nel trovare il modo più efficace di combinare esigenze che riguardano l'esercizio normale e le situazioni di emergenza. Ad esempio, una via di fuga che non permette l’intrusione deve essere bloccata per qualsiasi persona non autorizzata. Questo aspetto è di particolare rilevanza per i centri commerciali.

Per garantire la sicurezza di una via di fuga in caso di pericolo, in qualità di specialista in tecnologie di sicurezza, GEZE offre un'ampia gamma di prodotti e soluzioni di sistema ottimali. Le soluzioni personalizzate uniscono tutte le esigenze di sicurezza in un unico sistema intelligente, così da consentire alla porta antipanico di aprirsi e chiudersi in modo coordinato in caso di emergenza. Tutti i componenti GEZE possono essere integrati in un sistema di sicurezza e via di fuga in maniera rapida e semplice e in qualsiasi momento. Essi soddisfano i più recenti livelli tecnici dei più elevati standard di sicurezza. L'ampia gamma GEZE comprende prodotti e sistemi che possono essere utilizzati con facilità sia dai gestori che dagli utenti, oltre ad essere economici e duraturi. Grazie all'approccio trasversale e all'interazione tra i prodotti appartenenti alla categoria delle tecnologie di sicurezza, di porte e finestre, gli installatori e gli utenti finali possono affidarsi a sofisticate soluzioni coordinate.

Una riparazione esperta garantisce un'elevata longevità ed un funzionamento perfetto

I responsabili della sicurezza degli edifici hanno il dovere di mantenere la porta antipanico in perfette condizioni ed adottare tutte le necessarie precauzioni per garantire la sicurezza del personale e la protezione dell'edificio. Per mantenere la sicurezza funzionale della porta antipanico lungo una via di fuga in conformità alle norme vigenti, questa porta deve essere manutenuta regolarmente. I componenti delle vie di fuga e uscite di sicurezza devono essere manutenuti annualmente dal produttore oppure da uno dei suoi partner autorizzati. In quest'ambito, tutti i dispositivi di controllo e di sicurezza dell'impianto porta devono essere controllati osservando le norme di legge. È consigliata anche un'ispezione mensile ad opera del gestore.

GEZE offre un servizio completo: dalla progettazione dell'edificio, all’installazione degli edifici e messa in funzione, fino all'assistenza tecnica.