Porte automatiche GEZE al Rigshospitalet di Copenhagen

Il Rigshospitalet di Copenhagen ha appena compiuto un passo in avanti avvicinandolo al sistema sanitario del futuro. Una nuova parte annessa, l'ala nord, è dedicata alla chirurgia hi-tech, al trattamento di pazienti critici e alla ricerca. Il prestigioso progetto sanitario pone i pazienti e i loro famigliari al centro e pertanto esige il massimo in termini di architettura, design e funzionalità. 

Tecnologia moderna e comfort: il Rigshospitalet a Copenhagen

Sistema di porta scorrevole GEZE ECdrive nell’area d'ingresso del Rigshospitalet di Copenhagen

L’attuatore GEZE ECdrive si inserisce in modo discreto nelle porte automatiche in vetro di protezione della luminosa area della sala d'attesa.

Il Rigshospitalet ha ottenuto un'estensione di circa 55.000 m² che consente di eseguire operazioni chirurgiche avanzate ed altamente specializzate in Danimarca e, successivamente, di dare ai pazienti e ai loro famigliari il miglior trattamento e la migliore cura possibile. L'ala nord, che è stata aperta ufficialmente nel gennaio 2020, riveste un'importanza strategica per il sistema sanitario danese, ora e in futuro.

Raccogliendo cure ed assistenza specialisticain un unico luogo, a pazienti e famigliari sia il trattamento che la cura secondo gli standard internazionali in strutture vicine, progettate per gestire casi di estrema complessità. Sinora, sono state realizzate 33 sale operatorie hi-tech e 196 stanze private. 

Le sale operatorie dell'ala nord sono dotate di robot e grandi display a pannello piatto, che migliorano e velocizzano la diagnostica e il trattamento. Tutti i pazienti hanno accesso a Internet e alle proprie cartelle cliniche. Nelle stanze private viene offerto spazio per i famigliari e viene rispettata l'esigenza di privacy, discrezione e riposo. 

Architettura curativa: sempre incentrata sui pazienti

GEZE ECdrive con pulsante a sfioro GC306 garantisce un accesso igienico alle sale operatorie e alle stanze dei pazienti.

Il sistema di porta scorrevole GEZE ECdrive con pulsante a sfioro GC306 garantisce un accesso igienico alle sale operatorie e alle stanze dei pazienti.

L'architettura e l'estetica rivestono un ruolo importante nella creazione del migliore ambiente possibile per i pazienti. L'acustica, l’ingresso di luce, i colori, l'arte e la natura sono elementi che insieme creano un'"architettura curativa"; ovvero un'architettura che promuove il benessere mentale dei pazienti e riduce lo stress legato al ricovero per condizioni gravi. 

Per garantire che ogni componente, grande o piccolo, contribuisca alla realizzazione della “visione” dell'Ala Nord, mantenendo i livelli massimi di igiene, durante la costruzione lo standard dei fornitori è stato di alto livello. 

Scoprite di più sull'architettura curativa 

Con il pulsante a sfioro si possono controllare porte a battente automatiche, porte girevoli e porte scorrevoli semicircolari.

Con il pulsante a sfioro si possono controllare porte a battente automatiche, porte girevoli e porte scorrevoli semicircolari. © Lorenz Frey / GEZE GmbH

Sistemi automatici pratici e igienici per più di 450 porte 

L'architettura curativa, l'elevato livello di igiene e i requisiti estremi di funzionalità sono rispecchiati anche nelle porte automatiche scelte per l'ala nord. Le 33 porte per le sale operatorie sono sigillate ermeticamente al fine di garantire che le sale rimangano sterili e prive di batteri. 

L'edificio è dotato anche di circa 140 porte scorrevoli automatiche e di più di 300 attuatori per porta a battente automatici. Le porte si aprono e chiudono automaticamente senza dover utilizzare una maniglia. In termini di igiene, in particolare alla luce della pandemia di COVID-19, le porte automatiche senza contatto sono fondamentali per ridurre il rischio di infezione. 

Inoltre, garantiscono che le porte si aprano e chiudano molto silenziosamente. Per il benessere dei pazienti, il rumore del traffico interno all'ala nord deve essere mantenuto al minimo. 

"Vantiamo una vasta esperienza nella cooperazione con gli ospedali danesi e l'ala nord è il nostro progetto di costruzione di ospedale più grande, sinora. Abbiamo iniziato la nostra collaborazione con il committente nel 2015 e un nostro tecnico di montaggio ha lavorato a tempo pieno sul progetto per diversi anni" ha affermato Poul Torndahl, Sales Engineer di GEZE Denmark.

Si tratta di un progetto di costruzione imponente con un'architettura ben congegnata, con design e requisiti funzionali unici. Questo è ciò che ha reso incredibile la nostra partecipazione al progetto. Non vediamo l'ora di proseguire la nostra relazione in qualità di partner di servizi per le porte automatiche nell'ala nord.

Poul Torndahl, Sales Engineer di GEZE Denmark
Facciata intelligente in vetro con porta girevole e GEZE Slimdrive SC in corrispondenza dell'ingresso per i pazienti.

Una porta scorrevole semicircolare a doppio vetro GEZE Slimdrive SC è montata nel pannello di vetro di fronte alla porta girevole dell'ingresso per i pazienti.

Prodotti GEZE forniti all'ala nord

  • 33 porte automatiche per le porte a chiusura ermetica delle sale operatorie.
  • Più di 450 pulsanti a sfioro per le porte automatiche (interruttori senza contatto GEZE GC 306 per attivare le porte automatiche).
  • 140 porte automatiche per le porte scorrevoli in vetro e acciaio (GEZE Powerdrive per porte fino a 2 x 200 kg e GEZE ECdrive per porte fino a 2 x 100 kg).
  • 300 sistemi automatici per porte a battente (apriporta automatico EMD-F GEZE Slimdrive EMD-F per porte a un'anta e apriporta automatico GEZE Slimdrive EMD-F-IS per porte a due ante).
  • Un'ampia gamma di chiudiporta per diversi tipi di porta.