TS 5000 ed E250 RWA GEZE nel Grand MOMA di Pechino

Tecnica GEZE per la sicurezza degli edifici nel „Grand MOMA“ di Pechino

Concepito e progettato dall'architetto americano Steve Holl, il „Grand MOMA“ di Pechino è annoverato già oggi tra le dieci costruzioni più significative della Cina. La GEZE ha contribuito in particolare alla sicurezza dell'edificio e al comfort del „Grand MOMA“ dotando l'edificio di 1600 chiudiporta aerei del tipo GEZE TS 5000 e 44 attuatori a pistone E 250 RWA GEZE.

Il TS 5000 è conosciuto in tutto il mondo come uno dei più completi chiudiporta esistenti sul mercato. Questo chiudiporta chiude le porte a battente in maniera sicura e delicata, ed è omologato per l'installazione su porte tagliafuoco e tagliafumo. L’ attuatore elettrico a pistone E 250 RWA apre e chiude elettricamente battenti ribaltabili, battenti a cerniera e battenti girevoli, nonché finestre sui tetti e globi di illuminazione. L'E 250 RWA viene impiegato in maniera versatile per l'aspirazione naturale del fumo e del calore, per la deviazione del fumo e la ventilazione dell'edificio.

Al suo completamento, alla fine del 2008, l'edificio occuperà una superficie complessiva di 220000 mq, di cui 135000 mq destinati alle abitazioni e 85000 mq agli uffici. Il „Grand MOMA“ è costituito da otto palazzi che sono collegati tra di loro con un anello di ponti di servizio al 20° piano. L'intero edificio è concepito come „città nella città“ e si prevede che offrirà posti di lavoro e spazi abitativi a 2500 persone. Il volume costruttivo richiede investimenti di ca. 150 milioni di euro e comprende anche un asilo nido e svariati ristoranti e supermercati, oltre a un teatro e uffici di governo. La progettazione rispetta i principi ecologici e questa è una delle numerose particolarità del „Grand MOMA“. Il complesso viene raffreddato o riscaldato tramite riserve d'acqua di 100 metri di profondità. Queste si possono portare da 20 a 26 gradi centigradi a seconda delle condizioni meteorologiche. Complessivamente, il „Grand MOMA“ produce da tre a quattro volte più energia per unità energetica rispetto ai comuni impianti di climatizzazione. Al risparmio energetico contribuiscono anche i sistemi di protezione solare della VBH. Grazie all'ombreggiatura esterna, gran parte del calore non entra nemmeno nell'edificio. Dato che le facciate dei grattacieli sono spesso colpite dal vento forte, per i committenti era di particolare importanza realizzare una protezione solare robusta e stabile. Il „Grand MOMA“ è finora unico nel suo genere in Cina grazie al suo concetto ecologico. Stando alle statistiche ufficiali, soltanto l'un percento di tutti i progetti edili in Cina sono annoverati come ecologici, ovvero classificati come "architettura verde".