Dornier Museum di Friedrichshafen fotografato da Florian Holzherr
Dornier Museum di Friedrichshafen fotografato da Florian Holzherr
Sistema bussola all'ingresso principale: porta scorrevole semicircolare automatica dotata del sistema Slimdrive SC GEZE con un'altezza dell'azionamento di soli 7 cm.
Sistema bussola all'ingresso principale: porta scorrevole semicircolare automatica dotata del sistema Slimdrive SC GEZE con un'altezza dell'azionamento di soli 7 cm.
Porta antipanico a due ante sulla facciata di vetro con sistema chiudiporta aereo TS 5000 L-ISM GEZE

Sistemi per porte e sicurezza in armonia con l'architettura dell'edificio

Con il nuovo Dornier Museum di Friedrichshafen, inglobato in un parco di 25 mila mq nei pressi del Bodensee-Airport, è stata presentata al pubblico un'affascinante esposizione sulla storia centenaria dell'aeronautica e dell'astronautica ed è stato dato un grandioso contributo all'architettura del museo. Lo studio Allmann Sattler Wappner Architekten di Monaco di Baviera è riuscito a rappresentare architettonicamente il tema „Aeronautica e astronautica“ con molta delicatezza.

Su una superficie espositiva di 3 mila mq, imponenti prodotti illustrano la storia dell'azienda Dornier, dalla costruzione degli aerei al diversificato complesso tecnologico. Il passato dell'aeronautica e dell'astronautica viene reso vivo nel contesto storico. La pianta del museo, della forma di un hangar, riproduce simbolicamente un raccordo della pista di rullaggio dell'aeroporto di Friedrichshafen e dona all'erede di Dornier una cornice autentica. L'architettura soddisfa così due diverse esigenze dell'esposizione: da una parte, l'hangar offre uno spazio sufficiente per i numerosi prodotti originali; dall'altro, il „box del museo“ che sembra oscillare sull'atrio forma il nocciolo dell'esposizione. Lì si può vedere la ricca collezione che collega da più di cento anni la storia dell'aeronautica e dell'astronautica al nome Dornier.

I nuovi sistemi per porte e sicurezza della GEZE hanno contribuito a supportare l'architettura dell'esigente costruzione. A cominciare dal sistema di bussola all'ingresso principale: l'estetica della porta scorrevole semicircolare automatica, grazie alla sua linea arcuata, si adatta armonicamente al contesto e mette insieme perfezione architettonica e massima funzionalità. Il sistema curvo viene azionato dalla potenze automazione Slimdrive SC. L'estetica determina la tecnica: l'intera unità Slimdrive, prefabbricata, è l'unica nel mercato ad avere un'altezza di soli 7 cm. Pertanto si può applicare discretamente alle strutture curve montanti-traversa. Il design continuo e sofisticato dello Slimdrive sottolinea l'uniformità del sistema a bussola senza alcuna interruzione estetica: la porta interna della bussola è stata dotata di una porta scorrevole lineare a due ante con automazione Slimdrive SL, potente a alta solo 7 cm, si integra nella facciata di vetro senza essere notata.

Per la sicurezza delle persone e della struttura con i suoi tesori irrecuperabili non si può rinunciare alla protezione antincendio preventiva. Il gruppo di chiudiporta TS 5000 collega sicurezza e funzionalità in un design lineare continuo.

Le porte esterne a due ante della facciata di vetro dell'edificio sono state dotate dei sistemi chiudiporta aerei del tipo TS 5000 L-ISM. La regolazione della sequenza di chiusura, integrata in maniera invisibile nella sofisticata guida di scorrimento, garantisce che entrambe le ante si possano richiudere senza problemi e e in modo controllato dopo il transito, ad es. di persone in fuga. In questo modo, la porta può assolvere nuovamente alla funzione di porta antipanico. Tramite il montaggio sul lato opposto alle cerniere, la innovativa tecnologia rimane sul lato interno protetto delle porte antipanico che si aprono verso l'esterno.

Le porte tagliafuoco e tagliafumo all'interno del museo sono state dotate dei chiudiporta aerei del tipo TS 5000 R con fermo elettromagnetico. Il fermo della porta si può regolare da 80° a 130° senza soluzione di continuità. La posizione di fermo si può ancora oltrepassare per far sì che le ante si possano aprire il più possibile in caso di pericolo. Questa funzionalità è integrata nella guida di scorrimento, esattamente come l'interruttore fumo che interviene in caso di incendio e chiude automaticamente la porta. In questo modo si può evitare di usare quei rilevatori di fumo che sono di brutto aspetto e disturbano il design del locale. Complessivamente sono stati usati quasi venti chiudiporta sperimentati della serie TS 5000 GEZE.

La nuova costruzione del museo è un esempio eccezionale di come la storia dell'aeronautica e la forza simbolica che ne deriva in questo luogo speciale possano essere riprese da un'architettura all'avanguardia, donando al nome Dornier un'identità incomparabile.

Dornier Museum di Friedrichshafen fotografato da Florian Holzherr
Sistema bussola all'ingresso principale: porta scorrevole semicircolare automatica dotata del sistema Slimdrive SC GEZE con un'altezza dell'azionamento di soli 7 cm.